Blog

casco refrigerante, tumore al seno, chemioterapia, capelli

Il casco refrigerante “salva-capelli” per le donne malate di tumore al seno sottoposte a chemioterapia

Il raffreddamento del cuoio capelluto mediante l’impiego di uno speciale casco refrigerante automatizzato può – a determinate condizioni – ridurre in maniera significativa la perdita dei capelli nelle donne con tumore al seno al primo o al secondo stadio sottoposte alla chemioterapia, aiutandole a mantenersi in armonia con la percezione del propria immagine

carcinoma epatocellulare, tumore al fegato, trapianto, fegato, efficacia, sopravvivenza,

L’efficacia del trapianto di fegato contro il carcinoma epatocellulare

Un importante studio coordinato dall’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e pubblicato su The Lancet Oncology dimostra, per la prima volta, la superiore efficacia del trapianto di fegato rispetto alle altre terapie non chirurgiche attualmente disponibili per i pazienti affetti da carcinoma epatocellulare anche in stadio avanzato

dat, disposizioni anticipate di trattamento, testamento biologico, bio-testamento,

Le Disposizioni Anticipate di Trattamento

Con le “Disposizioni Anticipate di Trattamento”, definite anche “Testamento Biologico” o “Bio-testamento”, una persona nel pieno possesso delle facoltà mentali può esprimere la propria volontà in merito ai trattamenti sanitari cui vorrebbe o meno essere sottoposta in caso di decorso irreversibile e invalidante di una malattia tale da impedirne l’espressione del proprio consenso o dissenso informato alle cure

terapia intensiva, tumore toracico, polmone, covid, cancro, coronavirus,

Minore accesso alle terapie intensive per i pazienti con tumore toracico positivi al Coronavirus

I risultati preliminari del primo studio internazionale pubblicato di recente sulla rivista The Lancet Oncology hanno rivelato che durante la pandemia di Covid-19 i pazienti affetti da neoplasie toraciche e risultati positivi al coronavirus hanno avuto minore accesso alle terapie intensive rispetto agli altri pazienti oncologici